Blog » Sixth Avenue Theme
Login

Il metodo SAS

    Il metodo SAS© ha come scopo lo sviluppo delle abilità di cognizione sociale. Si integra all’interno di un modello di terapia occupazionale olistico che prende a carico la persona che vive la condizione dell’autismo, la sua famiglia e le sue persone di riferimento.

Il metodo SAS©, usando un materiale creato appositamente, permette lo sviluppo delle abilità di cognizione sociale e l’incremento delle competenze d’interazioni sociali. La terapia, individuale e di gruppo, si svolge tramite l’utilizzo di marionette/burattini. I famigliari e le persone di riferimenti partecipano attivamente alla terapia fornendo in particolar modo le storie sociali della persona laddove non riesce da sola. Tale storie sono tradotte e interpretate in concetti di cognizione sociale comprensibile per la persona con autismo. Queste nuove acquisizioni permettono alla persona di avvicinarsi a concetti di cognizione sociale sempre più complessi.

La finalità del metodo SAS© è orientata alla promozione di relazioni sociali soddisfacenti per la persona stessa, nel suo contesto di vita quotidiano nel pieno rispetto della sua personalità.

La signora Rossini, ergoterapista (terapista occupazionale), docente ricercatrice DEASS SUPSI, è titolare dell’ergoterapia 3A di Roveredo nei Grigioni (CH). Ha conseguito un master con l’università Laval (Canada) (M.A in intervento precoce in autismo). Si occupa da anni di bambini, adolescenti e giovani adulti che vivono la condizione dell’autismo cosi come delle loro famiglie. I suoi approcci sono centrati sulla famiglia e sulla comunità focalizzando il suo intervento sulla promozione del benessere e dell’inclusione sociale.

La formazione al metodo SAS© comprende 4 livelli. Un corso base aperto a tutti coloro che si interessano alla tematica e 3 livelli di formazione riservati agli ergoterapisti (terapisti occupazionali) e altri professionisti (o famigliari) previo accordo specifico con la signora Rossini.